INDAGINE PIAAC: IL PRIMATO (NEGATIVO) DELL'ITALIA

INDAGINE PIAAC: IL PRIMATO (NEGATIVO) DELL'ITALIA

Gli italiani "fanalino di cosa" nelle competenze linguistiche e matematiche.

Svolta – per conto dell’Isfol – nel periodo 2011-2012 da Gfk Eurisko in collaborazione con Eulab Consulting e promossa dall’OCSE, l’indagine PIAAC analizza il livello di competenze fondamentali della popolazione tra i 16 e i 65 anni in 24 paesi.

Le competenze prese in considerazione dal programma sono quelle fondamentali per la crescita individuale, la partecipazione economica e l’inclusione sociale (literacy) e quelle per affrontare e gestire problemi di natura matematica nelle diverse situazioni della vita adulta (numeracy). 

Competenze sulle quali, ci dicono i dati PIAAC, gli adulti italiani sono ben al di sotto della media degli altri paesi (ultimo posto per le competenze alfabetiche e penultimo per quelle matematiche), anche se rispetto alle precedenti indagini Ocse tale distanza si è ridotta.

Il deficit del paese è più accentuato al sud e nelle isole e per i livelli di istruzione avanzati. Gli scarti più elevati si hanno tra i nostri laureati e quelli degli altri paesi. A fronte di questo, continua tuttavia il processo di contenimento dell’analfabetismo essendo diminuita – rispetto al passato – la percentuale di popolazione che si attesta ai livelli più bassi di competenze.

 

I Vostri Commenti

Inserisci un commento

0
Il vostro commento sarà soggetto a revisione.
termini e condizioni.
  • No comments found

N.Verde Eulab Consulting

Blog's topics

Keep In Touch